lunedì 17 settembre 2007

"...dici bene, tu i figli non li hai: vedrai quando nasce!"

...questa risposta, e la sua compagna "ehhh, ma DIPENDE DAL BAMBINO" me le sento ripetere quotidianamente da un sacco di tempo (più o meno da quando i miei amici hanno iniziato a riprodursi), con un incremento vertiginoso da quanto IO mi sono riprodotta.
Me le sento ripetere ogni benedetta volta che mi azzardo a aprire bocca.


E sinceramente, sono uscite che mi restano sul gozzo, perché di fatto mirano a tagliarti le gambe in ogni conversazione, o scambio di idee o discussione che dir si voglia in cui la mamma (ma anche qualche papà) sente in qualche modo messa in discussione la sua capacità educativa.


Nano, io vorrei, per quanto possibile, non trasformarmi in una mamma del tutto priva di obiettività, per la quale il suo bambino ha sempre ragione anche quando si comporta in modo oggettivamente insopportabile, che va sempre assecondato anche quando fa i capricci, che va protetto come fosse di vetro.


Mi piacerebbe farti capire che nella vita ci sono delle regole da seguire, e che queste regole hanno un fondamento che spesso è il rispetto per gli altri e la civile convivenza. E vorrei fartelo capire con le buone, e se non basta, non aver paura a farti gli occhiacci o metterti in punizione.


Perché nano, io penso che amare vuol dire mettere in condizione di crescere forte, indipendente e equilibrato.
E di bambini così sinceramente ne vedo pochi in giro: ma questo non lo posso dire, perchè ancora nn sono mamma

9 commenti:

  1. Nano avrà una mamma semplicemente bellissima dentro e fuori!

    :-))

    RispondiElimina
  2. Applausissimi!!!

    Marò come ti capisco...

    RispondiElimina
  3. parole sacrosante, e se mi permetti vorrei aggiungere una cosa: i figli non sono nostre repliche adoranti o fastidione sono piccole donne e piccoli uomini diversi da noi. Con le loro attidudini, le loro preferenze il loro modo di vedere il mondo. Una cosa di cui sono veramente orgoglioso e che fin da subito io ho rispettato le mie figlie come esseri umani dististi da me, ed è stata una gioia immensa iparare a conoscerle. Come trovo sia miracoloso poterle seguire a diventare donne. Ci sono momenti è vero ti metteresti a piangere dalla stanchezza o davvero ti fanno perdere il controllo e quello che ti esce sono solo urla... ma impari tu e imparano loro. Come in tutti i legami ci vuole amore e rispetto.

    RispondiElimina
  4. sei comunque sulla buona strada :)

    Sara

    RispondiElimina
  5. Oh mamma che argomento..

    ..non sai che rabbia provavo io già a 16 anni quando andavo a prendere mio fratello alle elementari e sentivo bimbi che alle mamme che li chiamavano per andare a casa..rispondevano molto semplicemente:"mammaaaa..non mi rompere il caxxo!"

    Dunque..io ho avuto una mamma rigida per forza di cose..se voleva sopravvivere a 3 figli (4,6,7 ANNI)

    ..io non mi sognavo nemmeno di dire con tono sgarbato "Mammaaaaaa" che già avevo la testa che mi girava!

    Ed io ne sono gratissima, io farò lo stesso con i miei figli, il rispetto per i propri genitori e per le persone in generale..in primis!

    Forse molte mamme non hanno la voglia di educare i figli, perchè per quanto uno possa amare i proprio pargoli..crescerli è sicuramente una cosa difficilissima e che richiede taaaanta pazienza e tempo.

    RispondiElimina
  6. Anche quando avrai partorito e il tuo bimbo avrà, che ne so, uno-due mesi, non potrai comunque azzardare un'opinione perchè ti diranno: vedrai quando sarà più grande! Insomma, nessuno vuole mai mettersi in discussione sul modo di educare i figli :) Forse perchè alcune mamme/papà non hanno proprio idea di cosa voglia dire, a parte sfamare e vestire...

    RispondiElimina
  7. @ekian e rusalka, non voglio essere cosi drastica e dire che tanti genitori se ne fregano dell'educazione...penso che non sia affatto così. Quello che dico è che mi sembra che in molti casi si perda completamente l'obiettività: forse è insicurezza, amare troppo o amare male...forse sarò io la prima a fare questi errori, però!!!

    RispondiElimina
  8. Concordo pienamente! E mi sono rotta le scatole di tutti questi figli perfetti!

    RispondiElimina