venerdì 22 agosto 2008

Principessa, non a caso...

Sua Maestà La Nana è proprio una brava bambina: piange poco, dorme abbastanza, mangia come una camionista (si, anche la sbobba..!) e soprattutto è socievole, sorridente e coccolona.
Oltre che bellissima e oltremodo intelligente.


Però, ecco, essendo di sangue blu lei si aspetta che i suoi voleri siamo assecondati, in tutto e per tutto.


Qualche esempio? Dopo il pisolino post pranzo, non esiste rimanere in casa: sono 37 gradi e la mamma è stramazzata sul divano a guardare Beautiful? E chi se ne frega, usciamo!!!


Come ogni reale che si rispetti, esige di essere costantemente trastullata da uno stuolo di giullari...non resiste più di 5 minuti a giocare da sola, e poi sono urla.


Il massimo sdegno però lo raggiunge la sera: dopo il bagnetto e le successive cure di bellezza dopo un'abbondante poppata, la Princi viene deposta con tutte le cure nell'ovetto, in attesa delle agognate ore 21. E fin qui tutto bene.
Mamma e babbo apparecchiano, buttano qualcosa in pentola e chiacchierano un po' (tutto questo sempre e comunque preoccupandosi dell'intrattenimento dell'Erede...): appena si siedono e infilano la forchetta nel piatto, si scatena il finimondo.
Urla, pianti, divincolamenti degni di Houdini trasformano la cena in una pietosa cosa a ingurgitare quel che si può, mentre si canta, si agitano sonagli e si brandiscono ciucci.


Fino a ieri era così, ed attribuivamo queste esplosioni di reale scazzo al sonno serale.
Fino a ieri.


Ieri è arrivato il seggiolone.


Sua Maestà La Nana ha assistito con (quasi) muta curiosità alle operazioni di montaggio e quando il babbo l'ha inserita dentro al seggiolone che aveva sistemato vicino alla tavola apparecchiata è successo l'incredibile....la Princi si è abbandonata a manifestazioni di gioia sconsiderate e senza freni (e, diciamolo, non consone a un'algida principessa, ma vabbè): sorrisi, sgambettamenti, urletti, addirittura risate scroscianti!!!
Quando poi le ho allungato una crosta di pizza della consistenza del legno di tek la sua gioia non ha avuto più confini.


La cena si è svolta in un clima di pace surreale.


Giustamente, pretendeva di sedersi a tavola e cenare come noi.
Sia mai che snobbiamo Sua Maestà.


 

12 commenti:

  1. eggià, la visione dall'alto è tutta un'altra cosa :-) ERika

    RispondiElimina
  2. che tipa :DDD

    però devo dirti che l'avevo già sentito questo problema...appena capiscono vogliono stare in compagnia :)

    RispondiElimina
  3. Come ogni principessa deve essere al centro dell'attenzione ed è giusto che abbia voluto anche il seggiolone. Il tigrotto si è deciso solo questa settimana a salire su quello della cuginetta per cui appena rientriamo a casa sarà il nuovo acquisto.

    RispondiElimina
  4. Film già visto, per di più due volte...;-) Ti dirò una semplice frase consolatoria: almeno non ti annoi! Buona domenica.

    RispondiElimina
  5. naturalmente la princi siede a capotavola, vero??? Troppo forte!

    RispondiElimina
  6. Ma la pizza era la "REGINA"? :D

    RispondiElimina
  7. eheheh voleva il trono per osservarvi tutti dall'alto :P


    P.s. è sempre più bella!!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao, complimenti per la bimba e per il blog :) siete dolcissime.

    Ti dispiace se ti linko?


    Appelsin

    RispondiElimina